Halloween: un’occasione per imparare, divertirsi e gustare

Più o meno ogni anno nascono polemiche o prese di posizione riguardo alla festa di Halloween, e sovente sono frutto di pregiudizi o fraintendimenti perchè non si conosce bene la storia, che trova le sue origini proprio in Europa, nella tradizione celtica (Da Samhain a Halloween).

Nella scuola la festa di Halloween fu introdotta nel programma didattico diversi anni fa al fine di approfondire la lingua inglese e la cultura anglosassone. Un momento in cui si unisce l’attività ludica (il gioco) ai canti, poesie, filastrocche in lingua inglese, ai trucchi e travestimenti, un’occasione ghiotta per imparare nuovi vocaboli, comporre nuove frasi e divertirsi tutti insieme. Si sa che unendo curiosità, divertimento e coinvolgimento attivo si impara molto di più, e conoscere le altre culture si traduce in maggior apertura mentale e meno timore verso ciò che è diverso da noi.

D’altro canto è importante anche mantenere vive le nostre tradizioni (L’anno contadino, la festa di Ognissanti e San Martino) perchè rappresentano le nostre radici e i cui valori intrinseci vediamo molto spesso, sono intrecciati alle usanze di altre culture.

Un periodo che può essere l’occasione per parlare della morte con i bambini, e averne la giusta percezione, perchè bisogna avere rispetto e considerazione della morte per dare valore alla vita, che va vissuta nel miglior modo possibile. Se da un lato nel corso dei secoli siamo diventati più sensibili, acquisendo maggior sensibilità sull’orrore prodotto dalle guerre, dagli odi razziali, degli estremismi politici e religiosi, dall’altro ci siamo allontanati dal valore della morte, l’abbiamo chiusa in un armadio per non pensarci, sperando che non ci riguardi, sperando nell’immortalità.
Così cerchiamo in tutti i modi il controllo sulla nostra vita: proteggiamo in modo apprensivo i nostri figli perchè non accada loro nulla, tentiamo di rendere perfetta la nostra vita programmandola fin troppo, senza tener conto che non possiamo decidere su tutto, ma molto dipende anche dal fato (gli imprevisti) e cerchiamo di monopolizzare il nostro destino, ancora, ci assicuriamo su tutto: lavoro, vita, casa, pensione, automobile ecc..
E quando ci troviamo di fronte alla morte non abbiamo più gli strumenti necessari per affrontarla ed accettarla come fatto naturale della vita, una conseguenza inevitabile. Non abbiamo più strategie per elaborare il lutto che trasciniamo, complicando ulteriormente la nostra vita.

Perdiamo il concetto di mortalità illudendoci di vivere per sempre, così rimandiamo a domani quello che possiamo fare oggi, perdiamo la consapevolezza del presente e del tempo che passa.

Halloween in famiglia può diventare un momento di divertimento con i bambini e tra amici, intagliando le zucche, decorando la casa con ragnatele e ragnetti, fantasmini vari e preparando  i dolcetti tipici che sono molto divertenti.


Ecco alcune ricette:

FANTASMINI DI PURÈ

Ingredienti:

500 gr di patate farinose
120 cl di latte intero
500 gr di zucca
30 gr di burro
noce moscata
semi di sesamo nero
chips a bastoncino
prezzemolo
sale

Preparazione:

Lessate le patate per circa 40 minuti dal momento dell’ebollizione, quindi sbucciatele subito e passatele con lo schiacciapatate direttamente in una casseruola.

Versate poco per volta il latte che avrete precedentemente scaldato mescolando in continuazione con un mestolo di legno per evitare che si formino grumi.
Fate cuocere per 5 minuti, quindi incorporate poco alla volta il burro a pezzetti, un pizzico di sale e una grattata di noce moscata.
Amalgamate tutto mescolando rapidamente.

Pulite e affettate la zucca quindi disponete le fette ottenute su una placca foderata di carta forno e cuocete in forno caldo a 180° per 35 minuti; fate intiepidire, eliminate la scorza e passate al mixer.

Versate il purè di patate in una tasca da pasticcere con bocchetta tonda e create tanti fantasmini premendo in verticale a spirale e in più riprese, quindi con i semini di sesamo fate gli occhi.
Aiutandovi con due cucchiai formate delle piccole zucche con il purè di zucca quindi con le chips a bastoncino fate i piccioli
e con un rametto di prezzemolo decorate a mo’ di foglie.

by Mamy


DITA DI STREGA

Ingredienti:

280 g farina
100 gr di zucchero
100 g burro
1 uovo
1 cucchiaio raso di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
22 mandorle
1 pizzico di sale
marmellata di fragole

Preparazione:

Amalgamate in una ciotola la farina con l’uovo, il burro freddo a pezzetti, il sale, lo zucchero a velo, la vanillina e il lievito, fino ad ottenere un impasto liscio e compatto.
Dividete l’impasto ottenuto in 22 parti uguali.
Formate le dita della strega manipolando i pezzi di impasto fino a farli diventare dei cilindri.
Guardando le vostre dita sagomate i cilindri e con l’aiuto di un coltello incidete le righe orizzontali che delineano le nocche.
Per simulare l’unghia mettiamo una mandorla (intera o a metà).

Foderate una teglia con carta da forno e adagiateci sopra le dita create. Cuocere in forno a 180° per 20 minuti circa.
Una volta cotti e raffreddati i biscotti, scaldare la marmellata di fragole e spennellarla sulle dita, ad esempio sull’attaccatura dell’unghia o nel punto dove il dito dovrebbe essere stato reciso.

by Victoria De Velours


DOLCI RAGNETTI

Ingredienti (per 20 ragnetti circa):

250 g biscotti al cioccolato
40 g marmellata di albicocche
30 g di burro
150 g cioccolato fondente
codette di cioccolato
30 g di panna fresca liquida (facoltativa)
6 rotelline di liquirizia
perline di zucchero argentate

Preparazione:

Sbriciolate i biscotti al cioccolato in una ciotola e uniteci la marmellata di albicocche. Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto compatto e modellabile.
Prendete un cucchiaio di composto alla volta e formate tante palline, modellando l’impasto con le mani. Adagiate le palline su di un vassoio riscoperto con carta da forno.

Fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e unitevi il burro: la glassa dovrà risultare liquida, liscia e omogenea, se sarà troppo dura aggiungete 30 ml di panna. Tuffate, nella glassa, una pallina alla volta in modo da ricoprirla interamente.
Passate poi le palline nelle codette di cioccolato, facendole aderire bene su tutta la superficie e riponetele sul vassoio. Una volta finita questa operazione per tutti i ragnetti, posizionate due perline di zucchero argentate su ogni pallina, in modo centrale, a indicare due occhietti. Lasciateli asciugare bene in un luogo fresco.

Preparate le zampette dei ragni ricavando pezzetti lunghi circa 5 cm dalle rotelline di liquirizia (non dimenticate di sdoppiarle!).
Con uno bastoncino per spiedini praticate 8 fori su ogni pallina e in ognuno di essi infilateci l’estremità di un pezzetto di liquirizia che fungerà da zampetta.

Se non volete usare la liquirizia, potrete presentarli come “Nerini del buio” (dal film Totoro di Myazaki & Studio Gibli).
In questo caso il gusto sarà molto più simile alla famosa torta Sacher!

by Victoria De Velours


TRAMEZZINI A BARA

Ingredienti:

pancarré
prosciutto cotto
sottilette
lattuga
maionese

(o qualunque cosa con cui vi piacciano i tramezzini!)

Preparazione:

Tagliate a forma di bara le fette di pancarré.
Componete i tramezzini farcendo il pancarré con maionese,prosciutto e sottilette.
Fermate il tutto con uno stuzzicadenti, per evitare che si aprano i tramezzini.
Servite su un letto di lattuga.

La vera idea di Halloween è proprio il tagliare il pancarré a forma di bara, per decorare potete usare: ketchup, patè di olive nere, verdure affettate e tutto ciò che vi suggerirà la fantasia…

by Victoria De Velours


OSSA DI PASTASFOGLIA

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia preferibilmente di forma rettangolare
Sale grosso
Origano

Preparazione:

Stendete la pasta sfoglia su un piano di lavoro, ricavate delle strisce di pasta lunghe 7-8 cm. Cospargete con origano e sale grosso. Arrotolate le estremità per simulare la parte più grossa dell’osso.

Ponetele sulla carta da forno e infornate a 180°C per circa 10 minuti e cuocere fino a farli dorare.
Lasciate raffreddare e servite come aperitivo accompagnati da una salsa al pomodoro.

by Victoria De Velours


L’OCCHIO NEL PIATTO

Ingredienti:

½ litro di panna
100 g di zucchero
1 dl di latte
10 g di colla di pesce
1 stecca di vaniglia
kiwi
marmellata di lamponi

Preparazione:

Prendete i fogli di colla di pesce e metteteli in una ciotola con acqua fredda in modo che si ammorbidiscano.
In un pentolino mettete a scaldare il latte. Quando il latte bolle toglietelo dal fuoco ed aggiungete i fogli di colla di pesce che avrete precedentemente sgocciolato.
In una casseruola versate la panna, lo zucchero e la stecca di vaniglia e fate cuocere mescolando per tutto il tempo a fuoco basso fino a portare il tutto a ebollizione.
Togliete subito la casseruola dal fuoco e versate il composto nel latte e colla di pesce mescolando energicamente.

Prendete uno stampo di forma circolare e bagnatelo con un po’ di acqua fredda, meglio se ghiacciata. Sgocciolate lo stampo e versatevi il composto.
Lasciate riposare in frigorifero per qualche ora.
Al momento di servire il dolce, mettete la panna cotta nel piatto, tagliate una fetta di kiwi e posizionatela al centro della panna cotta in modo che sembri l’iride di un occhio. Decorate il tutto con un po’ di marmellata di lamponi a simulare il sangue.

by Victoria De Velours


MILK SHAKE SPAVENTOSO

Ingredienti:

30 gr di cioccolato fondente
400 gr di gelato alla vaniglia
6 dl di latte
4 dl di panna fresca
60 gr di zucchero

Preparazione:

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato quindi con un pennello disegnate occhi e bocca dei fantasmi all’interno dei bicchieri e lasciate solidificare bene.
Frullate nel bicchiere del mixer il gelato con il latte per un minuto quindi versatelo nei bicchieri.
Montate la panna con lo zucchero e utilizzando una tasca da pasticcere decorate i milk shake e servite con cannucce.

by Mamy


 


Existencia encantada -Narsilion

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.