L’ipocrisia

Ipocrisia deriva dal greco ypòkrisis e significa simulazione. Ypòkrisis era l’attore e l’ipocrisia indicava la finzione dello spettacolo teatrale.
L’ipocrita inganna se stesso e gli altri. L’ipocrisia può essere aggressiva e difensiva. La prima viene espressa senza che ve ne sia bisogno, per incolpare gli altri di errori solo al fine di farli sentire in colpa. Ha quasi sempre successo perché è rivolta a un avversario che non ha sospetti. La seconda è il tentativo di celare un sentimento che potrebbe danneggiarci.

Si apprende da bambini: così si impara a dire ciò che “rende” di più
Se l’ ipocrisia è nella natura umana, è anche vero che veniamo incoraggiati a essa sin da piccoli. Impariamo da bambini quale tipo di risposta ci si aspetta da noi e quali sono le conseguenze di un’eventuale trasgressione. A scuola, nel tema in classe, scriviamo che la maestra è buona, consapevoli che affermare il contrario sarebbe “pericoloso”…

No ai pettegolezzi
Chiarito tutto questo, dovremmo cercare di non abbandonarci a critiche e pettegolezzi pur di difendere le nostre azioni o metterci in evidenza di fronte a un superiore. Se ci troviamo in situazioni difficili, camminiamo per la nostra strada restando fedeli a noi stessi. Cerchiamo di non esporci con parole di cui potremmo pentirci, preferiamo il silenzio.

Parlare e ascoltare
Esprimiamo il nostro parere con pacatezza, ponendolo come alternativa al pensiero dell’altro, non falsiamo il nostro modo di esprimerci, ma parliamo lentamente, ascoltiamo con attenzione. Chi espone le sue opinioni troppo velocemente, con la preoccupazione di non dire tutto, può perdere l’attenzione dell’altro e ottenere un risultato negativo.

Compiacere gli altri, dire cose che non pensiamo, adulare sono comportamenti che non “pagano” e fanno male: come superarli, sul posto di lavoro e “altrove”

Spesso lavorare significa mettersi alla prova con se stessi e con gli altri. Qualunque lavoro si svolga non siamo soli, ma circondati da superiori e colleghi, ognuno con la propria personalità e troppo spesso, succede che se qualcosa non va se ne attribuiscano le cause agli altri. In questi casi l’ ipocrisia può insinuarsi nei nostri comportamenti.


Cos’è l’ipocrisia: riconoscerla per smascherarla


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.