La triste passione – Giovanni Teresi

Lungo il sentiero di sassi
s’udiva un brusio di voci…
Nascosti tra gli ulivi,
coperti dall’ombra della sera
stavano increduli uomini
a sentir le urla,
i sibili delle fruste.

Passava spossato
un esile corpo
triste nello sguardo,
era umile…
il capo coronato di spine,
delle ferite sul dorso, sui ginocchi
grondavano sangue.

In salita pesava la croce
di legno d’abete trainata
tra le pietre e
gli ulivi immoti erano
all’aria pesante.

La sorgente vicina
timida piangeva…
Non cinguettavano i passeri tra i rami,
tutto era immoto
sotto il plumbeo cielo.

Improvviso si levò un tuono
a segnare il tremendo
lungo martirio…
una lacrima solcò
lo scarno volto.

di Giovanni Teresi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.