Per amore, solo per amor

C’è qualcosa di profondo e terribile nelle potenzialità della sessualità che costringe ogni società a tenerla separata da altre sfere.
Il sesso capriccioso, irriverente, sembra ed è puro gioco, ma scatena reazioni che si svolgono sul registro del tutto e del nulla, della vita o della morte.

Francesco Alberoni, Sesso e amore, 2005

 

 

Non è sorprendente tutto questo sesso disinibito,
volgarmente esibito nei social,
e la quasi totale assenza di sessualità?

 

Sul sesso, tutti mentono
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l’Immortale, 1973

 

Il sesso non è qualcosa di cui l’Io dispone, ma se mai è qualcosa che dispone dell’Io, qualcosa che lo incrina, che lo apre alla crisi, che lo toglie dal centro della sua egoità, dall’ordine delle sue connessioni per nessi di tutt’altro genere e forma e qualità.

Umberto Galimberti, Le cose dell’amore, 2004

 

Jump – Van Halen (1984)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.