Quando l’individuo sente

«Quando l’individuo sente, la comunità vacilla»

«Tutti sono felici, al giorno d’oggi »

Aldous Huxley – Il mondo nuovo, 1932

 

La felicità odierna consiste nel ”divertirsi”.
Divertirsi significa consumare e comprare cibi, bevande, sigarette, gente, libri, film – tutto è consumato, inghiottito.
Il mondo è un grosso oggetto che suscita i nostri appetiti, una grossa mela, una grossa bottiglia, un grosso seno; noi siamo i consumatori, gli uomini in eterna attesa, gli speranzosi, e gli eterni delusi.
Il nostro carattere è congegnato in modo da scambiare e ricevere, da barattare e consumare; tutto, sia le cose spirituali sia quelle materiali, diviene oggetto di scambio e di consumo.

Erich Fromm, L’arte d’amare, 1956